Benvenuto/a! Fai una domanda o posta quello che vuoi!

In questo sito si possono fare domande di lingua, sul Giappone (cultura, viaggi, ecc), parlare di anime, inserire immagini, video, musica… Basta che il tema sia il Giappone!

  1. Per commentare non serve iscriversi
  2. Per fare domande, iniziare discussioni, postare immagini, video… bisogna iscriversi. Ti basta inserire un’email e aspettare che ti arrivi l’invito. Per iscriverti clicca qui!
  3. Mando l’invito A TUTTI quelli che lo chiedono! Se non ti è arrivato, controlla tra lo spam e/o riprova il giorno dopo!
  4. Quando scrivi commenti o post, rispetta le regole del sito (puro buon senso)
  5. Se hai dei dubbi su come funziona… Chiedi! ^_^
Annunci

cosa pensate dei libri n?

Stavo pensando di acquistare i libri n

che ne pensate?
Sono fatti bene ?
Qualcuno di voi li ha utilizzati?

Io so bene tutta la grammatica di base ma volevo imparare tutte le espressioni usate e cose del genere: vvanno bene i libri n per questo?

kaze li hai utilizzati? che ne pensi?

espressione che non comprendo

partiamo dal contesto, si parla di un insetto, la cui condotta consiste, almeno da come ho tradotto,  nel fare buchi nel legno mangiando lo stesso e vivendoci.

finché mi capita questa frase:

体から出るしるでほったぶぶんをかためて家を作ります。

quel derushirude mi ha confuso completamente le idee.

cosa sta dicendo il testo?Se volete la frase precedente, eccola(ma vabbè, questa l’ho tradotta bene ma potrebbe servirvi):

funakuimushi(il nome dell’insetto)はさきっぽについているちいさな「かい」で木を食べ、

vi prego qualcuno mi aiuti

questa frase sopra messa(la prima, non la seconda) mi sta veramente facendo mettere le mani sopra ai capelli

un saluto a tutti

il noka, le frasi interrogative indirette e l’analisi grammaticale

allora la domanda mia riguarda una frase che mi ha oggettivamente sorpreso e la cui traduzione credo di aver capito ma non ne capisco la causa e riguarda anche un po’ di analisi logica italiana e giapponese.

si parla di ibernazione e della differenza tra il sonno umano e l’ibernazione, quale strumento adattivo, degli animali. Dopo aver spiegato qualche differenza tra i due, come al solito, per coinvolgere il bambino lettore, il libro enuncia:

どんなふうにちがうのか、くらべてみましょう

essendo un libro per bambini i kanji non vi sono MA vi è un problema

per quanto la traduzione sia palesemente ” proviamo a fare una comparazione(non letteralmente) su quale sia il  modo  in cui  differiscano(sott. l’ibernazione e il sonno umano)”

rimangono vari dubbi:

  1. il ka è lì messo perché è un’interrogativa indiretta? Il problema è la definizione di interrogativa indiretta che non capisco.Se il ragionamento è giusto, dobbiamo pensare che sia necessariamente una interrogativa indiretta ma, mi chiedo, le interrogative non sono domande non fatte in maniera diretta? Tipo ”mi chiedo se marco sia andato al cinema” oppure vale anche per frasi di questo tipo?  Allora la domanda diventa ”ammettiamo che sia una interrogativa indiretta, quale è la definizione per l’analisi logica giapponese(e credo pure italiana se le due definizioni si trovano ma onestamente non lo so ) di interrogativa indiretta?

2 il no ha una funzione ”pronominale”(sostituisce sia suimin che toumin, ossia sonno e ibernazione) oppure ha una funzione enfatizzante? O che funzione ha?
Ciaoo a tutti

lo so è una domanda molto più ”generale” delle altre  .

 

Doppio を

Ho trovato questa frase
いつまでも消えない思いを
つなぎ止められた初期衝動を
呼び覚まして走り出せ
https://mojim.com/twy109978x2x1.htm Qui il testo originale (la frase si trova nell’ultima strofa scritta in giapponese)
Ci sono due particelle wo e sarebbe naturale, dato che ci sono due verbi, pensare che ci siano due complementi retti dall’uno e dell’altro verbo. Però le traduzioni che ho trovato su internet traducono come se i due complementi oggetti fossero retti da un solo verbo, cioè yobisamasu (ma in quel caso ci dovrebbe essere to al posto del primo wo) e tsunagitomerareta diventa un’attributiva
Secondo me invece sono due complementi oggetto (il primo dei quali sarebbe la costruzione con il passivo fatta per lamentarsi di qualcosa)
Dunque quale sarebbe la traduzione giusta?
PS per tsunagitomeru ho trovato sia ”legare” come traduzione sia ”salvare qualcuno/qualcosa” e non capisco bene se la seconda si possa usare sempre o solo per alcune espressioni particolari

Dubbio forse stupido

Salve, ho trovato questa frase: 私には全く分かりません。
e non riesco a capire il ni in questo caso che ci sta a fare: l’unica spiegazione che trovo è che wakaru qui non sia inteso come “capire” ma “essere chiaro” (quindi la frase sarebbe “non mi è affatto chiaro” piuttosto che “non capisco affatto”) ma non ne sono sicurissimo quindi chiedo, anche perché non è la prima volta che il には mi lascia perplesso 😐

の内(に?)

Volevo chiedere di spiegarmi questa frase
僕の人生も長い付き合いの内 愛しくなってくるもんで
Il testo è quello dell’altra volta (la seconda riga questa volta)
http://j-lyric.net/artist/a052b38/l01d501.html
Dunque la mia traduzione sarebbe ” anche la mia vita è parte di una vecchia amicizia, ed ora inizia a diventarmi cara, dunque…” cioè credo di aver capito che il tema sia ” boku no jinsei”, ci sia desu/da dopo no uchi e monde sia mo node
Il mio dubbio però è questo. Perché non potrebbe essere uchi ni (cioè si intenda una situazione di veloce cambiamento che si tradurrebbe con finché/fintanto ecc.)?

katte e tariru

non avendolo mai trovato prima, chiedo poichè non voglio errare in quanto a traduzione. Per capire il senso della frase(anzi delle frasi), dico le condizioni: un piccolo manga per bambini ove una giovane donna  fa da insegnante e, presa alla sprovvista dalla in verità prevedibile reazione dei suoi alunni,  asserisce(o è il narratore che asserisce, non capisco. Penso più il secondo che il primo)

なんで、19 で先生をしているのかって?(mette il punto interrogativo, non il ka)

それは、ある計画のためなの

le frasi così finiscono ora la prima traduzione che do,(e devo capire se è giusta)  della prima frase è ”Che c’è?è la prima volta che fai la professoressa avendo 19 anni?

il punto di questa traduzione è che cozza con l’immagine ad essa associata in cui vi è solo nella scena lei che guarda l’osservatore, senza un terzo che ad essa possa chiedere tal cosa. Forse allora lo scrittore pone la domanda al lettore come a dire ” cari bambini che leggete il manga, è la prima volta che lei fa da insegnante?”

se ciò è vero, allora la mia traduzione o ha un che di errato eppure non riesco a trovare una traduzione migliore oppure è l’autore del manga che pone tale quesito direttamente alla signora stessa o al lettore  .
Ma i problemi non finiscono qui: subito dopo vi è l’altra  frase che mi ha alquanto insospettito. Una traduzione superficiale sarebbe ”è per questo che vi sono i programmi ministeriali”(ossia per aiutare un eventuale giovane professoressa) .
ma questa traduzione non funziona per due motivi:
per dire ”è per questo” si usa il nodesu più che il tame , che indica un fine e poi aru è prima di ”programma ” non dopo ergo non mi trovo proprio.

sono traduzioni corrette? perchè non mi trovo con le mie traduzioni? Cosa ho sbagliato?

Ti prego kaze, non darmi solo la traduzioni ma spiegami anche il perchè la dai
in ultima istanza permane un problema.
Successivamente il testo si sviluppa finchè si asserisce ” お姉ちゃんの力をかりてフランスの大学に行きました”
prestando la forza? O è un modo di dire del tipo ”’aiutare, dare la facoltà di”?
So che sono molte domande, come mio solito

ciao