Vocaboli

Buonasera Kaze,

sono nuovamente qui con alcuni dubbi e tu sei la migliore risorsa…

Dall’ultimo post sto studiando i vocaboli e sto scrivendo le varie frasi d’esempio come da te suggeritomi. Mi è sorto un doppio dubbio. Vi sono molti vocaboli giapponesi contenenti anche kanji diversi ma con lo stesso significato (vocabolo a caso che ho trovato niwa, sono, senzai,ecc…insomma vari modi per dire più o meno sempre la parola giardino) ma in questi casi come faccio a capire quale usare? Sono interscambiabili tra di loro? Può accadere che alcuni di essi siano interscambiabili tra loro? (riferito a questo e ad altri conosciuti e ancora sconosciuti vocaboli); inoltre uno stesso vocabolo ha più sfumature di significato ma come posso farmi capire se quel vocabolo ha più significati che vanno bene nella stessa frase? Mi spiego: se dico watashi ha kuruma wo mimasu può significare guardo un’auto oppure, tra gli altri, esamino un’auto. Due significati assolutamente diversi. Ora se sono nel giusto contesto magari risulta più semplice capire ciò che intendo ma se invece fossimo in un caso in cui effettivamente i due vocaboli potrebbero confondersi, come si fa? Spero siano chiare le domande.

P.S.: per pura e semplice curiosità ho visto e conosco il kanji kentei. Ho letto che da un certo livello in su, soprattutto quelli più difficili, vi sono moltissime cose da sapere e conoscere ( non te le elenco ma penso tu le conosca molto meglio di me). La curiosità è: dove si trova materiale per sopperire a tutte quelle informazioni necessarie? Ripeto semplice curiosità.

Grazie sempre per l’aiuto e le informazioni.

Matcha Mochi

Sakura Junction

It was ‘Midori no Hi’ the Greenery Day in Japan on the 4th of May. It’s a national holiday that people should get close to and appreciate nature. Of course we cannot go outside as much as we’d like in the current situation so I am posting a very green sweet as a reminder how wonderful nature is.

Matcha Mochi

This is a ‘Mochi’ sweet with ‘Matcha’ green tea flavoured filling inside and dusted with more Matcha powder.

MatchaM1

View original post 43 altre parole

Capire i kanji è di nuovo disponibile su Amazon!

Dopo alcuni problemi con Amazon per il gran numero di ordini, il libro Capire i kanji è di nuovo disponibile per l’acquisto! Lo trovate linkato all’indirizzo qui sotto!
https://studiaregiapponese.com/2019/03/19/capire-i-kanji-il-nuovo-modo-di-imparare-i-kanji/

Sono felice di annunciarvi che…

Capire i kanji, la loro origine e il loro uso sdcov

Sono felice di annunciarvi che è uscito il mio nuovo libro, Capire i kanji, la loro origine e il loro uso. Perfetto per principianti, perché è un corso di kanji, ma anche per chi non lo è più perché, oltre a presentare la VERA origine di ogni kanji (c’è un enorme studio dietro), si concentra molto sull’analisi dei significati e sullo spiegare come questi nascono e come sono connessi tra loro. Lo trovate linkato su SdG ed ovviamente su Amazon!
https://studiaregiapponese.com/2019/03/19/capire-i-kanji-il-nuovo-modo-di-imparare-i-kanji/
https://amzn.to/2Fe436B

I principali modi di ringraziare

I modi di ringraziare, dal più formale al meno formale
1. どうもありがとうございます Da usare solo se: la situazione lo richiede, per un vero favore, ambito lavorativo, spesso per iscritto…
2. ありがとうございます il più sicuro
Questi primi due se sono messi al passato (finiscono in gozaimashita) riguardano un favore che non avviene sul momento o significano grazie per aver fatto una certa cosa, p.e. arigatou gozaimashita può essere un saluto al cliente che va via: grazie (di aver fatto spese da noi)
3. あ、すみません! Ah, grazie! Per un favore inaspettato.

Da qui in poi è più una questione di sensibilità
4?5?. どうもありがとう il più misterioso, dopo l’uso in doumo arigato misuteru robotto, io l’ho sentito come versione rafforzata, più “sentita” di arigatou, numero 6, gen. in “doumo arigatou ne” = “honto ni arigatou ne”, quindi meno formale di doumo, qui sotto, ma più sentito!
5?4?. どうも non particolarmente cortese ma formale in teoria, tipicamente se ti fanno un piccolo favore (dal commesso che ti prende una cosa, a chi ti tiene la porta), è un grazie veloce, sbrigativo, MOLTO usato, ma anche criticato sul web da alcuni giapponesi (tipo “perché ti prendi confidenza con il commesso?”)

  1. ありがと(う)(ね) informale, un grazie, vero, normale, tra amici ad esempio
  2. わるい(ね) (o anche わりぃ come contrazione), è un modo di scusarsi in effetti e come gli altri modi di scusarsi si può usare per ringraziare se ti fanno un favore
  3. サンキュー sankyuu, da ragazzi (a mio parere sfigati), si sente molto negli anime, è più “giocoso” di arigatou ne, meno sentito

Va detto che più l’amicizia o il rapporto si approfondisce e meno i giapponesi ringraziano… c’è infatti chi pensa che sia “mizukusai”, cioè che suoni troppo “distaccato”. Ovviamente dipende dalla persona. Per esempio, hai voglia a dire “il sushi si mangia con le mani da tradizione”… in effetti è pieno di gente che usa le bacchette. Non so se il parallelo è chiaro.

Mi chiamo Yuriko e abito…

Mi chiamo Yuriko e abito a New York. Sono originariamente Giapponese ma adesso una cittadina di USA. Io e mio marito Tom abbiamo vissuto a Roma per quasi sette anni vicino Piazza del Popolo e siamo tornati a NY tre anni fa. Attualmente abitiamo vicino Grand Central.

Sono interessata a conoscere gli Italiani con chi comunicare in Italiano e in Giapponese. Quando vivevamo a Roma, ci siamo scambiati le linque fra Inglese e Italiano e ci siamo incontrati tante persone Italiane cosi.

日本語とイタリア語で文通しませんか?Skype か Whatsapp で話すこともできますね。ご興味があれば、是非 Email して下さい!

Yuriko (auntcelery@gmail.com)

PS: Scusatemi tanto per massacrare la vostra bella lingua… Ricambiate pure!

Buongiorno a tutti, mi chiamo…

Buongiorno a tutti, mi chiamo Luca e sono un novizio nello studio del giapponese, よろしくお願いします.

Avete trovato l’interfaccia del sito in giapponese?

Se iscrivendovi avete trovato l’interfaccia wordpress in giapponese, sappiate che ora è tornato tutto a posto (in italiano). La mantenevo in giapponese per me pensando fosse un’impostazione del mio account, non del sito.

Se vedete ancora un’interfaccia in giapponese, potete risolvere così.

  • Eseguite l’accesso. Vi ritroverete nella pagina di gestione del sito con gli ultimi post pubblicati. Se non è così potete cliccare nella barra di wordpress, in alto a sinistra, dove dice 参加サイト e vi rimanda alla pagina in questione.
  • Cliccate in alto a destra sull’icona con la sagoma di una persona in un cerchio.
  • Nella colonna di sinistra cliccate sulle impostazioni dell’account, dove vedete una ruota dentata.
  • Sulla destra trovate le impostazioni della lingua (un menù a tendina con scritto ja – 日本語. Scegliete l’italiano e usate il tasto blu in basso per salvare le modifiche.

Lo sapevi che…

Lo sapevi che per inserire un’immagine in un post ci sono due modi?
Puoi semplicemente incollare il link nel post, se il sito di origine permette l’hotlink (i siti wordpress lo permettono, lo stesso vale per imgur e altri siti di sharing)… Se non lo permette l’immagine sparirà più o meno subito.
In alternativa puoi caricare l’immagine dal tuo PC, usando il 4° pulsante da sinistra nel form di scrittura post in cima all’home-page. Esempio? Ecco un’immagine da imgur. N.B. ho solo incollato il link!

#imagenya