Consigli, suggerimenti … incoraggiamento!

Dunque, ad ottobre ritornerò in Giappone!

Ovviamente saranno le mie due settimane di vacanze ma, rispetto all’anno scorso, ho alle spalle un “anno” di studio del giapponese. Non è molto, anzi tutt’altro, però forse presuntuosamente e forse ingenuamente vorrei mettermi alla prova. Quindi chiedo a voi, appassionati di lungo corso, cosa mi potete consigliare per migliorare la mia conoscenza della lingua?

Ovviamente non penso proprio di raggiungere chissà quale livello ed inoltre sono consapevole che il giapponese si conquista come una vetta: un passo alla volta. Inoltre non voglio ingolfarmi di pratica, esercizi ed ore ore fino alla sfinimento. Sono pur sempre in vacanza.

Però magari avete qualche chicca, qualche suggerimento simpatico, qualche aneddoto carino che mi possa essere utile, tipo: “sul posto ho imparato o perfezionato una cosa della lingua giapponese facendo xyz …”. Magari con metodo, dedizione e tanto masochismo!

PS: Tenete solo presente, per frenare la vostra fantasia ma soprattutto per evitare percorsi impossibili (ad un principiante più principiante che come me non c’è!) che non sono neanche al livello JLPT5, conosco 5/6 regole grammaticali, i due alfabeti, una 50ina di kanji (con grosse difficoltà a ricordarne le letture), circa duecento vocaboli e 45 ore di lezione in classe (adesso potete sbellicarvi). Insomma, una chiavica!

PPS: Siete anche liberi di dirmi con sincerità: lascia perdere!

PPPS: però ho già deciso che prenderò delle brevi lezioni private (3×2 ore ciascuna) a kanazawa. Anche se non so bene ancora su cosa, stanno ancora cercando un insegnante disposto a darmi lezioni (forse fra gli studenti delle scuole elementari ^_^)

 

Annunci

Domanda: しっれいします. Il libro di…

Domanda: しっれいします. Il libro di testo che stiamo usando al corso indica in nota che trattasi dell’espressione good-bye (il libro è in inglese) e infatti l’espressione viene posta a chiusura di una telefonata. Poi però in nota il testo riporta: lit. I’m going to be rude. Errore o annotazione corretta? Trattasi di un saluto di “scuse” per essere scortese in qualche modo? Mah …